Risparmio in casa: apparecchi domestici più efficienti

Usare in modo razionale l’elettricità in casa, senza sprecarla, permette un sicuro risparmio economico in bolletta e contribuisce positivamente a salvaguardare il nostro pianeta.

Il primo passo da compiere quando si decide di acquistare degli elettrodomestici è quello di sceglierli in base ai propri bisogni ed all’efficienza energetica, ogni modello viene classificato in base alla classe di consumo energetico.

Sulla scala che va da A per quelli a basso consumo fino alla G per quelli che ne consumano troppo, per quelli della prima classe con l’aggiunta di +, ++, +++, che sta ad indicare che un apparecchio arriva a consumare fino al 30% di energia rispetto a quello di una classe inferiore.

Nella scelta di un frigorifero è sempre meglio preferire quello con lo sbrinamento automatico, che permette un miglior funzionamento ed un minor spreco di energia.

La lavatrice oltre ad avere la sua classe di efficienza energetica, ha anche quella per il lavaggio e di asciugatura ed il consumo di acqua per ogni ciclo di lavaggio.

Importante anche la velocità di centrifuga regolabile, la partenza ritardata, se si vuole fare il bucato solo in determinate ore, quando le le tariffe sono più basse.

Alcuni modelli più recenti sono dotati dell’allacciamento all’acqua calda, collegando direttamente la lavatrice all’acqua calda corrente, si evita di usare il suo meccanismo di riscaldamento e di sprecare energia.

I televisori non sono tutti uguali come anche il loro consumo, quelli LED registrano un consumo tra 70-90 watt, gli LCD tra 120-160 watt, mentre quelli al plasma 250-300 watt, lo stesso discorso vale anche per il monitor del computer.

Acquistare degli apparecchi domestici con una buona efficienza energetica e scegliere tra le diverse tariffe di energia, permette di evitare gli sprechi, risparmiare denaro e sostenere l’ambiente.


Pubblicato

in

da

Tag: