Le case del futuro: tecniche costruttive per le abitazioni ecologiche

Gli edifici realizzati secondo le moderne norme di bioedilizia, si differenziano da quelli tradizionali per la diversità dei materiali che vengono usati, al fine di ottenere una rilevanza sui costi energetici, senza tralasciare una migliore resa della struttura stessa.

Solitamente vengono utilizzati due diversi tipi di tecniche, ovvero quelle pesanti o quelle leggere, la prima è sicuramente sinonimo di qualità e durevolezza nel tempo, in quando permette di ottimizzare lo sfruttamento energetico ed allo stesso tempo garantire all’interno della casa un idoneo quando salubre microclima, pur registrando dei costi superiori.

Ideale per la costruzione a muratura portante, utilizza laterizi e calcestruzzo, ma anche pietra a terra cruda, un materiale utilizzato da millenni per la sua durabilità e soprattutto per la sua intrinseca capacità di accumulare il calore.

I sistemi di costruzione leggeri, poco diffusi nel nostro Paese, utilizzano materiali per l’edilizia di origine vegetale o animale, come :la paglia, il sughero, il bambù o il legno per realizzare l’intera struttura della casa e rivestirla con pannelli coibentati con i tradizionali materiali di edilizia, o assemblando pareti pre fabbricate.

La paglia è un materiale assolutamente ecologico, usata da secoli dai diversi popoli, oggi entra a far parte dei moderni materiali da costruzione, ottima come isolante sia termico che acustico, reperibile ad un prezzo davvero conveniente e se rivestita di uno speciale intonaco è anche ignifuga.

Edificare nelle aree con un alto tasso di umidità può creare seri problemi sia alla struttura che alla salute della famiglia, utilizzando il sughero, un elemento privilegiato nell’eco edilizia usato soprattutto come elemento di rivestimento, si sopperisce facilmente a questo problema, le sue virtù coibentanti assicurano ambienti confortevoli e perfettamente isolati anche dal punto di vista acustico.

Altro materiale molto interessante è il bambù, con le stesse proprietà del legno, ma con la caratteristica di essere particolarmente flessibile e versatile, inoltre offre una trazione maggiore di quella dell’acciaio.

Numerosi sono i vantaggi del costruire secondo tecniche leggere: ottimo isolamento termico, minor volume dei materiali di risulta, alta capacità sismica, elevato risparmio energetico, ottima resistenza al fuoco e tempi di costruzione ridotti.


Pubblicato

in

da

Tag: