Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

La Uisp’80 chiude la stagione con una bella vittoria

uisp pallamano

Si chiude con una bella vittoria la stagione della UISP’80 Pallamano Putignano che nell’ultima uscita in casa si toglie lo sfizio di riuscire a superare il Benevento con il risultato di 30 a 27.

I campani venivano da un girone di ritorno davvero importante in cui erano riusciti ad avere la meglio del Mascalucia e del Teramo ipotecando con un turno di vantaggio un posto per le Final 8 di Cassano Magnago. I rossoblù non hanno però avuto alcun timore reverenziale e così come successo con il Mascalucia sono scesi in campo per stupire e onorare la propria maglia e gli splenditi tifosi, il cui sostegno non è mai venuto a mancare nel corso dell’anno.

E se con la capolista alla fine era arrivata una sconfitta di misura molto onorevole, in questo caso è arrivata una vittoria meritata per la voglia di lottare messa in campo. D’altronde l’ultima partita della stagione per Santoro e compagni non era proprio una formalità in quanto c’era da blindare il quarto posto del girone del C dall’assalto dell’Atellana che nel frattempo vinceva ad Alcamo con la speranza di mettere la freccia e effettuare il sorpasso. Sorpasso che però non è arrivato perché i ragazzi di mister Perrini ci tenevano molto a chiudere più in alto possibile una stagione un po’ travagliata.

Il formato del campionato diviso in mini-blocchi, la presenza di trasferte lunghe e impegnative, uniti agli onnipresenti problemi di lavoro che, naturalmente, hanno la precedenza su tutto hanno impedito di avere una presenza costante negli allenamenti e nelle partite, soprattutto quelle più lontane, ove spesso il roster era pieno di under, certamente carichi di voglia, ma senza ancora quella malizia necessaria a far risultato su campi difficili.

Tornando alla partita di sabato 13 aprile mister Perrini stupisce un po’ tutti posizionando sin dal primo minuto una difesa 4-2 molto mobile per fronteggiare gli eclettici terzini ospiti, Morettin e Hugo Silva su tutti.

Mister Perrini decide di operare questo cambio anche per l’assenza di Luca Laterza dovuta a motivi personali. Laterza non era l’unico assente tra le fila della UISP’80 che ha dovuto fare a meno anche di Lippolis, Gallo e Albano Laera oltre al lungodegente Notarangelo.

Dopo i primi minuti di studio è il Putignano ad operare il primo break della partita con Santoro (2 gol) e Labate che portano i padroni di casa sul 6-3. Questo break sarà in verità l’unico del primo tempo che si concluderà sul 17-14. La UISP’80 dimostra, quindi, di essere piuttosto in vena in attacco, dove porta diversi uomini al tiro pulito dai 6 metri. In difesa la 4-2 porta i suoi frutti per una quindicina di minuti, poi il Benevento inizia a trovare più facilmente l’acqua, ovvero gli ampi spazi concessi sulla linea, e quindi mister Perrini decide di riposizionarsi nella più classica 5-1.

La ripresa parte con un prezioso break dei campani che dopo soli 3 minuti si portano in vantaggio di una rete annullando tutti gli sforzi fatti da Santoro e compagni nella prima frazione di gioco. Potrebbe essere l’inizio della fine per i padroni di casa, che, però, decidono di non mollare la presa dal match e dai 2 punti e così a cavallo del 15esimo minuto arriva il secondo break rossoblù, questa volta decisivo, firmato da Montalto, Losavio e Fanizza che riportano i propri compagni sul +3 con cui poi si concluderà la gara.

Dopo il triplice fischio dei signori Tampone e Marasciulo tutti i ragazzi della UISP’80 hanno partecipato alla classica foto di gruppo per immortalare coloro i quali tra mille difficoltà sono riusciti a garantirsi la possibilità di giocare per il quarto anno consecutivo un campionato nazionale di serie A2 e hanno ringraziato i presenti per il calore e l’affetto che la squadra ha sempre ricevuto anche nei momenti più bui dell’anno e che sono stati fondamentali per la conquista del quarto posto. Infatti, ben 12 dei 17 punti conquistati dal Putignano sono arrivati tra le mure amiche della “Stefano da Putignano” da cui sono uscite vittoriose solo Teramo e Mascalucia, non senza sudare, però, le famose sette camicie.

Ora per la società è tempo di bilanci sebbene né la prima squadra, né le giovanili siano andate già in vacanza. Per i primi ci sarà almeno un altro mese di lavoro per evitare di avere periodi di inattività troppo lunghi, per i secondi il tempo delle ferie è ancora lontano, in quanto il sentiero della crescita è ancora lungo e impegnativo.

 

UISP’80 Pallamano Putignano vs Centro revisioni Lombardi Benevento: 30 -27 (17-14 PT)

Putignano: Adone 2, Bianco, campanella, Fanizza 7, Labate 2, Laera 1, Loliva, Losavio 8, Mastrangelo 1, Montalto 5, Morano, Morea, Aquilino, Laterza V., Santoro 4; All. Perrini

Benevento: Vasca, Calandrelli, Chiumento 2, Castiello 1, Silva 6, Morettin 8, Fragnito 2, Moccia, Lenzu, Iannotti 2, Formato 3, Orlando 3, De Luca; All. Ventura

Arbitri: Marasciulo – Tempone;

Classifica: Mascalucia 29; Benevento 26; Teramo 24; Putignano 17; Atellana 16; Haenna, Alcamo 12; Lanzara 6; Val. Ferrara 2;

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI