Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

UISP’80 Pallamano, la Sicilia rimane un tabù

uisp putignano enna

Ancora una volta la Sicilia non si trasforma in terra fertile di due punti per la UISP’80 Pallamano Putignano che sabato 2 febbraio ha subito la sua terza sconfitta su altrettante apparizioni in Trinacria.

Questa volta, a differenza delle precedenti occasioni, i rossoblù hanno avuto il merito di rimanere in partita fino alla fine nonostante la rosa ristretta a disposizione di mister Perriniper l’occasione.Molto probabilmente è stata proprio questa situazione uno dei fattori principali che hanno portato il match a terminare 28 a 22 in favore dei giallo-verdi. Difatti numerosi sono stati i giocatori rimasti a casa, a partire da quelli presenti nella lista degli infortunati che comprende da un po’ di tempo Notarangelo e Morano a cui si è aggiunto all’ultimo anche Montalto. Ancora più lunga era la lista degli impossibilitati a giungere in Sicilia a causa del lavoro tra cui citiamo Cesare e Albano Laera, Mastrangelo, Adone, Campanella e Pugliese.

I rossoblù hanno pertanto dovuto affrontare la prima giornata di ritorno con gli uomini contati, dato che oltre al settetto titolare composto dai terzini Losavio, Fanizza e Giuseppe Santoro, dalle ali Luca Laterza e Mario Gallo, dal pivot Labate e dal portiere Lippolis, in panchina erano presenti solo 5 persone tra cui il secondo portiere Vincenzo Laterza e tre under di cui solo Gensano aveva alle spalle alcune comparizioni in prima squadra.

Nonostante lo stato di totale emergenza il Putignano non ha mai mollato la presa dal match. Inizialmente i pugliesi sono riusciti anche a condurre la gara grazie ad un gioco corale che ha mandato in rete praticamente tutti i giocatori in campo. Anche in difesa la UISP’80 ha retto bene limitando il gioco degli avversari. Purtroppo in casi come questo il passare dei minuti è stato il peggiore nemico dei rossoblù che accumulavano stanchezza e perdevano lucidità. Gli ennesi, infatti, potendo effettuare le opportune rotazioni, sul finire della prima frazione di gioco, hanno piazzato il break decisivo che ha permesso loro di concludere il primo tempo in vantaggio di 4 reti.

Nella ripresa lo spartito non è cambiato più di tanto. Il Putignano ha insistito con la sua unica arma a disposizione, ovvero l’attacco continuo degli spazi, cosa che comunque ha portato il neo-acquisto Mario Gallo diverse volte a tiro con percentualiottime, ma purtroppo sufficienti solo a mantenere il gap invariato. Una grossa mano è arrivata anche dai portieri, difatti sia Lippolis nel primo tempo che Laterza nel secondo hanno svolto egregiamente il loro lavoro.

Purtroppo, a volte, gettare il cuore oltre l’ostacolo non basta e così a 3 minuti dalla fine sotto di 5 gol e con la maggior parte dei suoi giocatori stremati dalla fatica la UISP’80 ha dovuto alzare bandiera bianca, dato che ormai c’era solo il tempo di far esordire i due under 18 Bianco e Morea.

Smaltita la delusione per una partita che in altre occasioni avrebbe potuto avere un esito diverso il Putignano da martedì cercherà di voltare pagina e concentrarsi sul prossimo impegno, ovvero la gara con il Lions Teramo di coach Fonti che sabato prossimo, 9 febbraio, scenderà in Puglia per il match valevole per la seconda giornata di ritorno. Per quell’occasione mister Perrini potrà contare sicuramente su una rosa più nutrita che gli consentirà di avere qualche possibilità in più di tentare l’assalto ad una delle squadre più solide del campionato. La speranza è che Santoro e compagni riescano in quell’occasione a vendicare la pesante sconfitta subita in Abruzzo e a smuovere una classifica ferma da due turni.

Orlando Haenna vs UISP’80 Pallamano Putignano: 28-22 (14 -10 PT)

Haenna: Biondo, Messina, Loguasto, Guarasci, La Mantia, Larice Sav. 2, Larice Sal. 10, Mizzoni 4, Quattrocchi 5, Russo, Castronuovo, Serravalle, Ruiz 7, Caruso, Vasapollo; All. Giummulè;

Putignano: Fanizza 6, Bianco, Laterza L. 3, Laterza V., Losavio 2, Santoro G. 2, Santoro M., Gallo 8, Lippolis, Labate 1, Gensano, Morea; All. Perrini;

Arbitri: Campailla e Guttadauro;

Classifica: Mascalucia 18, Teramo 15, Benevento 14, Atellana 9, Putignano 8, Alcamo, Haenna 6, Lanzara, Val. Ferrara 2;

Altre partite della settimana:
Teramo – Lanzara: 27-11;
Val. Ferrara – Mascalucia: 14 -44;
Benevento – Alcamo: 32 -19;
Atellana riposa

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI