Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

Il Putignano regge solo un tempo

UISP Pallamano Putignano

Sabato 1° dicembre la UISP’80 Pallamano Putignano ha subito la sua seconda sconfitta consecutiva avendo ceduto il passo anche di fronte alla capolista Mascalucia per 28 a 17. I rossoblù non sono quindi riusciti a sovvertire i pronostici della vigilia e a strappare dalla mano dei catanesi i primi punti della stagione.

Con questi due punti i ragazzi di mister Cardaci hanno ipotecato il titolo di campioni d’inverno con due turni di vantaggio essendo ben 5 le lunghezze di vantaggio sulla seconda classificata che è il Lions Teramo, i quali hanno, però, già ottemperato il loro turno di riposo. La classifica della UISP’80 invece continua un po’ a languire. Al momento i rossoblù si trovano al quinto posto in coabitazione con l’Alcamo che, però, in questo momento ha il vantaggio degli scontri diretti.

A questo punto del campionato e in virtù dei recenti risultati, si potrebbe tranquillamente dire che, differentemente da quanto sperato all’inizio della stagione, la dimensione del Putignano è quella di una dignitosa metà classifica. Però il campionato lascia ancora qualche spiraglio ad una reazione di orgoglio dei pugliesi che d’ora in avanti potranno contare anche su due fattori sicuramente per loro positivi. Il primo è quello di avere poco da perdere rispetto ad altre compagini che al momento risiedono nelle zone alte della classifica. Il secondo è il fattore casa dato che ben 6 delle 10 partite che mancano da qui alla fine del campionato saranno disputate presso la palestra della “Stefano da Putignano”, la quale risulta tutt’ora inviolata. Forse è stata proprio la lontananza da casa uno dei fattori che ha causato questo importante deficit in classifica. Infatti, si ricorda, che sabato prossimo, 8 dicembre, giorno dell’Immacolata, la UISP’80 disputerà un match tra le mura amiche dopo 48 giorni dalla sua ultima vittoriosa apparizione contro il Lanzara.

Tornando al match con il Mascalucia mister Perrini ha messo in campo il seguente settetto comprendente Lippolis in porta, Luca Laterza e Cesare Laera alle ali, Notarangelo, Fanizza e Losavio hanno agito come terzini, mentre ha finalmente fatto il suo esordio stagionale l’esperto pivot Campanella. Inizialmente l’incontro sorride al Putignano che si porta in vantaggio, seppur esso risulta esiguo e momentaneo. Infatti dopo 7 minuti i padroni di casa effettuano il sorpasso ai danni dei pugliesi che, però, ingaggiano una tenace lotta punto a punto sebbene non riescano più a riportarsi in vantaggio.

La furente lotta dura fino a poco meno di 5 minuti dal termine quando i catanesi piazzano il loro primo break che li porta a concludere la prima frazione di gioco sul 14 -9 nonostante le vibranti proteste di Santoro e compagni dovute al fatto che l’ultimo gol è stato molto probabilmente messo a segno qualche secondo dopo il fischio della sirena. Ciò ha molto probabilmente fatto calare la concentrazione dei putignanesi che sono entrati in campo nella ripresa decisamente fuori fase, effettuando diversi errori in campo che li hanno esposti al contropiede ospite. Il nervosismo si è ripercorso anche in difesa dove i rossoblù hanno subito diverse esclusioni temporanee arrivando financo a giocare in 3 più il portiere.

L’enorme svantaggio accumulato ha calmato un po’ gli animi del match e la UISP’80 è riuscita a trovar anche un po’ più facilmente la via della rete dopo aver realizzato solo 1 gol nei primi 15 minuti della ripresa. Al triplice fischio finale da parte dei signori Bocchieri e Scavone la partita si è chiusa sul perentorio 28 a 17 per i padroni di casa.

Per il Putignano non è ancora arrivata l’ora di ritirarsi in privato a leccarsi le ferite, ma è tempo di tornare a lottare e quale occasione sarebbe migliore del prossimo incontro in casa contro la sempre arrembante Atellana? I campani sono una squadra ben nota al pubblico pugliese in quanto è l’unica reduce, insieme alla UISP’80, del girone D del campionato di A2 2017/2018. I gialloblù sono una squadra molto veloce, che ama giocare per andare alla ricerca degli spazi e per armare il braccio sinistro di Sall, il suo uomo più rappresentativo. Non sarà certamente una partita facile e per questo Santoro e compagni avranno bisogno di tutto il calore e l’affetto che solo il nostro pubblico può dare.

Per tutti l’appuntamento è, quindi, per sabato 8 dicembre alle ore 19.00 presso la palestra della “Stefano da Putignano” e in diretta sulla nostra pagina Facebook.

 

Classifica: Mascalucia 14; Teramo 9; Benevento 8; Atellana 7; Alcamo, Putignano 6; Haenna 4; Val. Ferrara 2; Lanzara 0

Altre partite della settimana:
Benevento - Teramo: 20-21
Atellana – Lanzara: 31 -17
Haenna – Val. Ferrara: 28 -15
Riposa Alcamo

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI