Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

Pallamano: la Uisp '80 cede il passo all'Alcamo

Uisp Putignano ad Alcamo

Sabato 17 novembre la UISP’80 Pallamano Putignano ha incassato la sua seconda sconfitta stagionale avendo ceduto il passo all’Alcamo per 29 a 19. I rossoblù devono così registrare il loro passivo più pesante nell’era Perrini, maturato in seguito ad una partita in cui Santoro e compagni non sono mai riusciti ad arginare la veemenza degli attacchi dei padroni di casa che, dal canto loro, erano ben determinati a regalare ai propri tifosi i primi due punti interni della stagione.

Infatti, grazie alle ultime due vittorie consecutive, i siciliani sembrano aver capitalizzato al meglio gli acquisti autunnali di giocatori abituati a palcoscenici importanti come Vaccaro, Saitta e Guinci. Per il Putignano è stato difficile arginare queste bocche di fuoco che hanno regalato davvero tante segnature anche da fuori i 9 metri. Inoltre per i pugliesi è stato difficile anche rifornire in attacco le proprie ali, in quanto i trapanesi hanno imbastito una bella 6-0 piuttosto possente fisicamente e in grado di coprire ottimamente il perimetro dei 6 metri.

Tra le note liete dell’incontro ci sono le prime reti in serie A2 dei giovanissimi Mele e Gensano, che concludono al meglio la loro settimana dopo essere stati tra i protagonisti del raduno U17 di area tenutosi giovedì 15 alla presenza dell’allenatore delle nazionali giovanili Beppe Tedesco e dal selezionatore dell’area 8 Domenico Iaia.

Inizialmente la UISP’80 si schiera con la sua classica 5-1 che in questo caso prevede come terzini Losavio, Notarangelo e Luca Laterza. Alle ali hanno preso posto Cesare Laera e Fanizza, mentre come pivot ha agito Labate. A difesa dei pali è stato schierato Lippolis.

I trapanesi iniziano ad imporre fin da subito il loro gioco convertendo ogni tiro in gol. Dall’altra parte il Putignano è vittima di una partenza disastrosa in cui fatica non poco a trafiggere il portiere avversario. Il proseguo del match non appare molto diverso, infatti i rossoblù non riescono ad imprimere quel cambio di passo che già altre volte li ha portati a recuperare partite che sembravano inizialmente compromesse. Anche l’ingresso degli esperti Giuseppe Santoro e Vincenzo Laterza non sortisce l’effetto sperato. In pratica il Putignano continua a segnare un gol ogni due subiti. Ed è così che la prima frazione di gioco si conclude sul 17-10.

Nella ripresa, nonostante le nuove indicazioni di mister Perrini, la sinfonia rimane per gran parte del tempo invariata. Le uniche note liete, come già detto, si vedono solo nel finale quando prima il classe2002 Lorenzo Mele e poi il classe 2003 Gensano riescono a siglare i loro primi gol con la squadra senior. Il risultato finale rimane comunque impietoso: 29-19.

Ora mister Perrini avrà a disposizione 2 settimane per preparare un’altra partita molto difficile come la trasferta in casa della capolista Mascalucia. Sabato prossimo, infatti, i rossoblù dovranno scontare il proprio turno di riposo. Sicuramente tutti i giocatori avrebbero voluto giocare quanto prima per dimenticare in fretta questa brutta giornata e ricominciare a raccogliere punti per raggiungere al più presto il primo obiettivo stagionale che è il mantenimento della categoria, ma purtroppo il calendario non offre tale possibilità.

 

TH Alcamo vs UISP’80 Pallamano Putignano: 29 -19 (17-10 PT)

Putignano: Fanizza 5, Gensano 1, Laera C. 1, Labate, Laterza L. 1, Mele 1, Morano, Losavio 2, Notarangelo 5, Lippolis, Laterza V., Santoro 3, Pugliese; All. Perrini.

Arbitri: Nania – Gottadauro;

Classifica: Mascalucia 10; Teramo, Benevento, Putignano 6; Atellana, Alcamo 4; Haenna, Val. Ferrara 2; Lanzara 0.

 

Altre partite della settimana:

Mascalucia – Lions Teramo: 26 -24;
Atellana – Haenna: 25-20;
Benevento – Val. Ferrara: 29 -13;
Lanzara – turno di riposo

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI