Mercoledì 26 Settembre 2018
   
Text Size

Tony Notarangelo: Grinta, carattere e tanta voglia

Tony Notarangelo

Mancano ormai pochi giorni alla fine del campionato della UISP’80 Pallamano Putignano, che sabato 14 aprile affronterà l’Altamura presso la palestra della “Stefano da Putignano” alle 19:00. Questa però non sarà una partita qualunque dato che per i rossoblù c’è in palio ancora il secondo posto del girone D, che significherebbe l’accesso alla Final Eight di serie A2 che mette in palio la Coppa Italia di categoria e la possibilità di prendere parte alle serie A1 a girone unico 2018/19, che si disputerà a fine mesi nei pressi di Firenze.

Come già detto altre volte ai ragazzi di mister Perrini basta portare a casa il derby delle Murge per mettere la ciliegina su una stagione vissuta al di sopra delle aspettative. Se malauguratamente le cose non dovessero andare nel verso giusto la UISP’80 dovrebbe sperare che il Manfredonia non faccia bottino pieno nelle ultime gare in trasferta contr l’Atellana e in casa contro la capolista Città Sant’Angelo. È per questo che sicuramente la partita di sabato dei rossoblù sarà seguita con interesse da tutta l’Italia pallamanistica.

Per il delicato match casalingo mister Perrini avrà finalmente a disposizione l’intero roster, la cui profondità e qualità è stata l’arma vincente di quest’anno. Un mix ben dosato di giocatori esperti e di giovani di belle speranze con però già diversi campionati di categoria alle spalle. Tra questi ultimi rientra sicuramente Tony Notarangelo, terzino di 20 anni ma già da 5 anni in prima squadra. Tony è sicuramente tra i protagonisti del trionfale marzo targato UISP’80 dimostrando di essersi ripreso ottimamente dopo un lungo infortunio al ginocchio che lo ha tenuto quasi sei mesi lontano dal 40x20.

Ed è proprio a Tony che abbiamo chiesto un parere in merito al suo ritorno in campo e all’andamento del campionato.

 

Tony si può dire che tu sia stato il grande colpo invernale della UISP’80 essendo rientrato in gruppo solo a febbraio dopo un lungo infortunio. Cosa hai provato a Fondi quando hai disputato la tua prima partita della stagione?

“A Fondi sono stato più che felice quando il mister ha deciso di schierarmi titolare. Per me è stata una grande soddisfazione tornare a giocare dopo mesi e mesi di sacrifici dovuti al brutto infortunio.Per me è stato più un test per valutare le mie condizioni fisiche che una partita a tutti gli effetti, però sono contento di aver dato una mano ai miei compagni e aver portato a casa 2 punti importanti”.

 

Alla luce di quanto espresso nell’ultimo mese come giudichi le ultime 5 vittoriosa partite del Putignano?

“Le ultime 5 partite sono frutto di un duro lavorofatto in allenamento. Abbiamo le qualità per vincere queste partite e finalmente abbiamo messo in campo quella giusta grinta e determinazione che purtroppo è mancata in qualche altra partita, ma che in questo caso ci ha permesso di portare a casa dei punti importanti. Sono contento dei risultati ma in particolar modo dell'atteggiamento che abbiamo avuto durante queste gare”.


Mancano solo i due punti contro l’Altamura per avere la matematica certezza di ottenere un pass per i play off. Come si affronta una partita così affascinante e allo stesso tempo molto importante?

“La partita di sabato va affrontata con la giusta concentrazione. È importante vincere e sono sicuro che ognuno di noi darà il massimo per farlo. Sarà necessario fare ciò che stiamo provando in allenamento e metterci un pizzico di cattiveria agonistica, ma soprattutto dobbiamocontinuare a giocare di squadra che è ciò che ci rende a tutti gli effetti una squadra competitiva”

 

Per la gara con l’Altamura ci sarà bisogno di tutto il supporto possibile da parte dei tifosi. Vorresti formulare un invito all’intera cittadinanza affinché gremisca fin da subito la palestra della “Stefano da Putignano “?

“Sarà una partita dove servirà grinta, carattere e tanta voglia di fare risultato perciò reputo sia molto importante ora più che mai il supporto del pubblico! Invito chiunque crede in noi ed è appassionato di questo sport di contribuire in questo senso. Valorizziamo il nostro paese anche a partire dallo sport e dalla pallamano!”.

Noi naturalmente ci accodiamo all’invito fatto e chiediamo a tutti i nostri tifosi non solo di seguirci in prima persona in questi importanti 60 minuti, ma di portare con sé un amico, un parente, un vicino, un semplice conoscente per condividere con quante più persone possibile quella che potremmo definire l’impresa sportiva più importante degli ultimi anni per quanto riguarda la nostra cittadina.

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI