Sabato 25 Novembre 2017
   
Text Size

Falsa partenza per la UISP’80 Pallamano

Uisp 80 Putignano logo

Sabato 21 ottobre la UISP’80 Pallamano Putignano ha fatto il suo esordio nel campionato di serie A2 girone D rimediando un amaro 28 a 20 in favore dei padroni di casa del Città Sant’Angelo. Gli abruzzesi si sono rivelati una squadra molto fisica, coesa, dotata di un buon tasso tecnico e di grande esperienza ad alti livelli. Infatti rispetto alla squadra che poco meno di sei mesi fa si contendeva un posto nelle finali scudetto mancavano solo tre tasselli. Il Putignano non ha comunque demeritato al cospetto di avversari parsi in questo momento più pronti, ma ha pagato soprattutto i momenti in cui si ritrovava a giocare con un uomo in meno a causa di espulsioni temporanee. Pesante è stata anche l’assenza di un giocatore come Tony Notarangelo che avrebbe assicurato una maggiore pericolosità da fuori il perimetro dei 9 metri. Purtroppo, però,il giovane centrale putignanese sta ancora recuperando dall’infortunio al crociato rimediato in estate e sarà difficile rivederlo in campo prima della sosta invernale.

La UISP’80 parte con il sestetto composto da Lippolis tra i pali, Luca Laterza ala sinistra, Laera ala destra, Campanella pivot e trio centrale composto da Losavio, Giuseppe Santoro e Fanizza. Nei primi minuti vige un sostanziale equilibrio che vede spesso il Putignano condurre di un gol almeno fino al 15esimo minuto del primo tempo, quando gli angolani mettono a segno il 6 a 5. Da lì in poi i ragazzi di mister Perrini non riusciranno mai a riportarsi in avanti con il risultato. Il vero break, però, i bianco-arancioni lo piazzano a 5 minuti dalla fine del primo tempo approfittando delle quasi consecutive espulsioni temporanee di Santoro e Laera che determinano la conclusione della prima frazione di gioco sul 13 a 8. Nella ripresa la UISP’80 prova a ricucire le distanze, ma non riesce a diminuire lo svantaggio a meno di 3 reti. Nel momento di massimo sforzo i rossoblù subiscono però subiscono nuovamente due espulsioni temporanee e vengono ricacciati sul meno 8. La partita si protrarrà così per inerzia fino al fischio finale che sancirà la vittoria degli angolani per 28 a 20.

In conclusione non possiamo non sottolineare gli aspetti positivi che questa partita ha lasciato. Prima fra tutte la buona prova dei due portieri che hanno effettuato entrambi quasi 40% di parate con Lippolis che risulta addirittura imbattuto nei tiri da fuori i nove metri. Da lodare c’è anche il temperamento della squadra che non è mai sembrata in balia degli avversari. Da questi aspetti si deve ripartire per cercare di conquistare i primi due punti stagionali sabato prossimo quando il Manfredonia, che in questo turno ha battuto il Teramo, verrà a farci visita presso la palestra della scuola media “Stefano da Putignano”.

TABELLINO

Città Sant’Angelo vs Putignano: 28-20 (13-8 PT)

Città Sant’Angelo: Colleluori, Facchini 4, Presutti 4, Martellini 1, Florindi 5, Remigio 4, Mariotti, Gabriele 1,Di Giovanni 2, De Luca 2, Memeo 2, D’Agostino 3, Poletti, Di Domenico; All. Savini;

Putignano: Campanella 3, Fanizza 2, Laterza L. 2, Laera 1, Laterza V., Santoro G. 4, Losavio 5, Santoro M., Lippolis, Loliva 1, Mastrangelo 1, Montalto 1, Morano; All. Perrini;

Arbitri: Marcelli e Ramoul

Classifica: Altamura, Città Sant’Angelo, Capua, Atellana, Manfredonia 2; Ginosa, Putignano, Fondi, Lazio, Teramo 0.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI