Sabato 16 Dicembre 2017
   
Text Size

"Penso sia arrivato il momento della mobilitazione"

gd

Anche i Giovani Democratici non hanno affatto digerito l'atteggiamento pilatesco della Regione Puglia, indifferente alle ragionevoli istante di quasi 200mila abitanti.

"Considerato che  il Presidente e la Giunta Regionale non intendono ascoltare le ragioni dei medici dei cittadini, penso sia arrivato il momento della mobilitazione". Questa la posizione del segretario Michele Vinella, che lo scorso 28 giugno ha inviato una lettera al sindaco Domenico Giannandrea in cui testimonia la volontà dei Giovani Democratici di Putignano ad essere "al fianco del Sindaco e del Consiglio comunale in qualsiasi iniziativa dimostrativa si voglia compiere. In queste situazioni non ci sono diversi colori politici, siamo tutti dalla stessa parte".

Di seguito pubblichiamo il testo della lettera inviata al primo cittadino.

Gentile Sindaco Domenico Giannandrea,

preso atto dell’imminente chiusura del reparto di Ginecologia ed Ostetricia dell'ospedale "Santa Maria degli Angeli" di Putignano, nonché della volontà espressa dalla Giunta Regionale di depotenziare ulteriormente detto nosocomio, con evidente compromissione del diritto alla salute per un bacino d'utenza di quasi 200mila abitanti; vista la volontà della nostra Organizzazione Giovanile di difendere ad ogni costo il diritto alla salute dei putignanesi e di tutti i cittadini del Sud-Est Barese;

 

COMUNICO

 

la disponibilità dei Giovani Democratici di Putignano a sostenerLa nelle iniziative o manifestazioni di dissenso che vorrà intraprendere in qualità di Massima Autorità Sanitaria del nostro Comune.

Cordiali saluti,

Michele Vinella

(Segretario Giovani Democratici di Putignano)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI