Sabato 16 Dicembre 2017
   
Text Size

L’ultimo ‘vagito’ dell’ospedale di Putignano

Giorgio Giudetti

Giorgio Giudetti ha accompagnato il sindaco Giannandrea al tavolo tra sindaci, tecnici e Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia.

Un tavolo un po’ “deludente”, ci confida al telefono, perché si è dato troppo spazio agli aspetti tecnici e poco alla politica. Intanto, ora è ufficiale: dal giorno 1° luglio 2017 cessa l’attività del punto nascita dell’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia e della Neonatologia dell’ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano. L’ultimo bambino nascerà tra poche ore, e poi si staccherà questo cordone ombelicale, un orgoglio (oltre che un reparto di eccellenza) per la nostra città che non vanterà più dei nati.

Il tavolo si è tenuto a Bari; Emiliano e il direttore del Dipartimento Salute e Benessere sociale Giancarlo Ruscitti hanno incontrato i sindaci che rappresentano le utenze di questo prezioso ospedale: Putignano, Casamassima, Gioia del Colle, Castellana, Noci, Conversano, Alberobello, Turi.

 

Il piano di riordino ospedaliero.

Ecco in chiaro cosa prevede il piano di riordino ospedaliero per Putignano. Dal 1° luglio 2017 cessa l’attività del punto nascita dell’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia e della Neonatologia dell’ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano con l’attivazione contestuale di un modello organizzativo che prevede, a tutela della sicurezza dei pazienti, che le attività a maggiore complessità clinica vengano svolte presso l’Ospedale San Giacomo di Monopoli, mentre su quello di Putignano sono trasferite concentrate le attività a carattere giornaliero.

Sia per l’Ostetricia e Ginecologia che per la Pediatria saranno potenziati e attivati nuovi ambulatori specializzati con attività diurna e la presenza di un medico con il supporto del personale di comparto.

Per le ore notturne e i diurni festivi viene garantito il servizio di pronta disponibilità.

 

Gli ambulatori che saranno garantiti

L’attività ambulatoriale garantita vedrà, per l’Ostetricia e Ginecologia, i seguenti ambulatori: 1) centro di riferimento territoriale per le attività connesse con la legge 194/78 (ambulatorio e day service per ivg farmacologica e chirurgica); 2) centro di riferimento territoriale per diagnosi precoce cervicocarcinoma (colposcopia 3° livello, pap test, biopsie cervicali, leep, ecc); 3) centro di riferimento territoriale di diagnosi prenatale (ecografie morfologiche, di accrescimento, amniocentesi); 4) ambulatorio e day service di endoscopia ginecologica (isteroscopie diagnostiche ed operative, resettoscopie, ecc); 5) ambulatorio di ostetricia per gravidanze fisiologiche fino a 38 settimane (collegamento con ambulatorio gravidanze a termine del p.o. Monopoli); 6) ambulatorio di ecografia ostetrica; 7) ambulatorio di ginecologia ed ecografia ginecologica (prevenzione diagnosi e terapie mediche delle patologie ginecologiche); 8) ambulatorio di cardiotocografia (ambulatorio operante dal lunedi al sabato); 9) ambulatorio di uroginecologia e riabilitazione del pavimento pelvico (diagnosi e terapie mediche di patologie uroginecologica, urodinamica).

 

Pediatria

Per la Pediatra, invece, saranno attivi i seguenti ambulatori: 1) allergologia; 2) patologia respiratoria cronico-ricorrente (asma, tosse cronica, infezioni respiratorie ricorrenti); 3) auxologia; 4) gastroenterologia; 5) obesità in età pediatrica; 6) ecografia pediatrica (prevenzione delle uropatie congenite attraverso screening ecografico ambulatoriale); 7) ambulatorio di Neonatologia anche nelle ore pomeridiane, attualmente funzionante a pieno regime ed utilizzato anche da pazienti provenienti da altri punti nascita, per controlli ponderali, della bilirubina e per il trattamento dei granulomi ombelicali.

 

Centri specializzati per i giovani

Diagnosi ed il trattamento D.A.C. (Disturbi del Comportamento Alimentare) per l’infanzia e l’adolescenza, in collaborazione con la Neuropsichiatria Territoriale. Trattamento dietetico nei pazienti affetti da patologie croniche, in collaborazione con la figura della dietista ospedaliera;

Centro di Ascolto dei disagi giovanili, per la prevenzione di depressione, dipendenze, bullismo, Blue Whale, in stretto collegamento con le istituzioni scolastiche territoriale;

Centro per le vaccinazioni dei bambini a rischio residenti nella zona del sud-est barese e profilassi della malattia da Virus Respiratorio Sinciziale

 

15 posti letto di psichiatria

Entro il mese di settembre inoltre sarà aperto, presso l’Ospedale di Santa Maria degli Angeli di Putignano, l’unità operativa di Psichiatria con 15 posti letto e contestualmente inizieranno le attività di ristrutturazione degli ambienti per aprire il nuovo reparto di Lungodegenza con 20 posti letto integrato con la medicina generale con l’obiettivo di aprire le attività entro i prossimi nove mesi. Inoltre sono state avviate le procedure di acquisto per una risonanza magnetica, primo passo per la costruzione di un quartiere radiologico sul modello del PTA di Conversano.

 

Acquisto di una risonanza magnetica

Inoltre sono state avviate le procedure di acquisto per una risonanza magnetica, primo passo per la costruzione di un quartiere radiologico sul modello del PTA di Conversano.

 

Le garanzie siano scritte

Il consigliere Giudetti ammette le responsabilità di tutti, a più livelli, della politica locale. Ma ora non c’è più tempo per rimuginare il passato; si chiede che le promesse future e le garanzie date dai tecnici e dal governatore Emiliano, siano scritte nero su bianco. E chiede, insieme al sindaco Giannandrea, un prossimo incontro da tenersi qui a Putignano, per sottoscrivere un documento scritto a garanzia di quanto promesso dalla Regione.

Fine modulo

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI