Mercoledì 12 Agosto 2020
   
Text Size

La difesa è sempre legittima?

Mauro Spadavecchia

La notizia è di rilevanza nazionale: Fratelli d'Italia ha presentato in Parlamento una proposta di Legge riguardante la legittima difesa. Ad illustraci i contenuti della proposta, presentata a inizio anno e da mesi bloccata in un limbo che pare senza uscita, è l'esponente putignanese e Dirigente provinciale del partito Fratelli D'Italia, Mauro Spadavecchia.

La proposta indica come “non punibile” chi è “costretto” a difendere la propria o altrui incolumità o “i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e vi è pericolo d’aggressione”. Ma aggiunge all’articolo 59, che disciplina le aggravanti o scriminanti della colpa, un comma che introduce il concetto di grave turbamento psichico. Il testo recita: “Nei casi di cui all’articolo 52, secondo comma, la colpa dell’agente è sempre esclusa quando l’errore è conseguenza del grave turbamento psichico causato dalla persona contro la quale è diretta la reazione". A tal proposito spiega Mauro Spadavecchia: «La proposta della Presidente del Partito Giorgia Meloni, indirizzata al Ministro Costa, giace in Parlamento da tempo. A supporto di tale modifica, il  nostro Partito ha iniziato una petizione popolare con la raccolta di firme anche in Provincia di Bari».

Giorgia Meloni, in effetti  ha di recente sostenuto che "la difesa è sempre legittima", e poi se l'è presa con i "soliti esponenti radical chic di sinistra" che con i "telecomandi degli allarmi, le loro porte blindate e le loro guardie del corpo fuori la porta"  credono di  poter dormire sogni tranquilli.

Spadavecchia, dal canto suo, sembra appoggiare la visione della Meloni e spiega come la raccolta firme stia facendo il giro dei Comuni ed arriverà presto anche a Putignano: «Domenica scorsa è stata la volta di Conversano, dove la Coordinatrice cittadina Silvia Serena Perrone, insieme al sottoscritto, hanno spiegato le ragioni di tale iniziativa a decine di cittadini che si sono avvicinati per firmare la petizione».

Spiega Spadavecchia ai nostri microfoni: «La proposta di Legge riguarda la modifica all'articolo 52 del codice penale in materia di legittima difesa. Di concerto con il Coordinatore Provinciale Filippo Melchiorre, l'iniziativa sarà nelle prossime settimane riproposta in altri comuni della provincia e vedrà la presenza dei portavoce locali assieme alla classe dirigente del partito». Il Dirigente di Fratelli d'Italia approfitta poi per annunciare che il suo partito ha dato il via al tesseramento: «Nei giorni scorsi Fratelli d'Italia ha aperto il tesseramento, in vista del congresso Nazionale del 10 e 11 Novembre prossimo».

Bisognerebbe tuttavia precisare che il principio base della Legge italiana prevede la proporzionalità tra la difesa e l'offesa e cioè se una persona viene aggredita da un soggetto disarmato e ha la possibilità di fuggire, deve evitare di reagire utilizzando un'arma impropria: lo scontro dovrebbe dunque avvenire solo in casi estremi. Ad ogni modo, lo ricordiamo, per Legge, prevale l'integrità del ladro rispetto al patrimonio, cioè non è consentito difendere un proprio bene a scapito dell'incolumità altrui, come invece la proposta di Legge di Fratelli d'Italia vorrebbe, imitando la norma vigente negli Stati Uniti, dove l'ordinamento prevedere la possibilità di tutelare il patrimonio privato mediante l'uso della forza. Non è infatti con una pistola sotto il cuscino che si dormono sonni sereni.

Commenti 

 
#1 Gino 2017-05-14 12:04
Ma questo personaggio li legge i giornali che porta sempre sotto braccio quando si fa fotografare?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI