Mercoledì 12 Agosto 2020
   
Text Size

"Queste procedure dovrebbero richiedere al massimo 36 ore"

Il consigliere Certini

A nessuno è sfuggito come ad inizio settimana e a pochi giorni dallo scorso Consiglio Comunale, la fontanella  non funzionante di Parco Almirante sia tornata ad erogare acqua per la gioia di chi saggiamente ancora preferisce reidratarsi con dell'acqua pura e non con le bibite zuccherate, piene di conservanti e frizzanti dispensate dal nuovo e contestato distributore automatico. Il merito pare sia stato del consigliere di maggioranza Marco Certini, raggiunto dai nostri microfoni.

Consigliere Certini, conferma che la fontanella è stata ripristinata grazie al suo interessamento? Come è andata?

«Il giorno di Pasqua molte mamme con i bambini all'interno del parco Almirante mi hanno sollecitato a riguardo. Ho perciò preso un impegno ed ho chiamato l'ufficio. L'ufficio si è messo a disposizione. Nonostante sia stato accusato in Consiglio dal consigliere Saverio Campanella di saltare le procedure burocratiche, ho fatto tutto secondo l'iter previsto. Ad ogni modo l'ufficio si è adoperato ed  il giorno dopo la fontana è stata riparata. Io ovviamente me ne sono preoccupato dal momento che con l'arrivo del caldo l'acqua serve».

Parrebbe quasi troppo facile. Se tutti risolvessero i problemi di Putignano in un giorno, si vivrebbe meglio.

«Io sono del parere, e più volte l'ho detto al Sindaco, che gli interventi di manutenzione ordinaria, e cioè ad esempio le buche, l'illuminazione pubblica fulminata, la segnaletica orizzontale e verticale, attraverso legittime procedure dovrebbero essere risolte in 36 ore».

Perché invece c'è tanta lentezza alle volte?

«Il  problema reale è cha all'interno dell'Ente comunale ci sono un miliardo di cose da fare e ci vorrebbe qualcuno a disposizione fisso per risolvere il problema; un filo diretto tra l'Ufficio e l'operaio che va ad intervenire su un determinato problema: purtroppo questo meccanismo si blocca, se pur non per mancanza di volontà ma di tempo e sopratutto di personale».

Il consigliere Certini fa poi una puntualizzazione richiamando l'intervento della collega di minoranza Angela Fontana, che in sede di Consiglio aveva in buona sostanza lamentato che quando ha un problema un consigliere viene subito risolto, ma quando a fare una segnalazione è un cittadino qualsiasi non vi è la stessa celerità. Nello specifico Fontana alludeva al fatto che la buca sotto casa sua fosse stata riparata in tempi record. «La consigliera Fontana - stigmatizza Certini - ha quasi strumentalizzato la chiusura della buca sotto casa sua: chiudere quella buca era il minimo che si doveva fare perché è stato avvisato l'ufficio e il funzionario ha predisposto l'intervento, tutto qui. Una procedura di normale amministrazione. Essere consigliere non vuol dire avere dei privilegi o essere padrone del Comune. Non basta fare la segnalazione, bisogna seguire anche la procedura».

L'Amministrazione dunque, secondo Certini, non avrebbe figli e figliastri. Il quadro disegnato dal giovane consigliere, cioè quello di una macchina amministrativa celere e senza perdite di tempo sarebbe di certo auspicabile, anche se a dire il vero ci pare al momento un'utopia.

Commenti 

 
#3 vito totire 2017-05-06 16:03
Vorrei dire che in un parco dedicato ad Almirante molti si sentirebbero a disagio e il comune fa sempre in tempo a cancellare la intitolazione; so che il problema è stato già "discusso" ma ci tenevo a dire la mia;
poi sulla fontanella: l'acqua è "potabile"?
E' stata ricercata la eventuale presenza di amianto? Gli organoalogenati a quanto ammontano?
L'ultima volta che abbiamo chiesto all'Ente autonomo acquedotto pugliese ci hanno detto che hanno cercato l'amianto col microscopio ottico; ma allora cerchiamo con la lente di ingrandimento o meglio a occhio...

Il comune di Putignano al momento a il potere di mantenere la intitolazione ad Almirante ;
io certamente non frequenterò quel parco;
sull'acqua invece occorrerebbe che il comune rispondesse ,a differenza della Asl di Acquaviva che -interrogata a gennaio e sollecitata a maggio-non risponde (su analoghi problemi);
le mamme poi che abbeverano i loro pargoletti, attenzione , certi inquinanti (quando ci sono) non fanno male subito...
Saluti a tutti.

Vito Totire
 
 
#2 izz 2017-05-05 08:24
"Queste procedure dovrebbero richiedere al massimo 36 ore"

"Queste procedure, qualora il politico paesano di turno si ricorda di fare qualcosa, non dovrebbero richiedere articoli e interviste come se si fosse completato il ponte sullo stretto"
 
 
#1 MAH 2017-05-03 15:48
ha fatto il suo lavoro, quindi!? Dov'è la notizia?

ps: l'ok alle macchinette invece chi lo ha dato?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI