Mercoledì 12 Agosto 2020
   
Text Size

Un piano triennale ed un bilancio che "vivono di rendita"

L'assessore Quaranta legge il Piano Triennale

I punti all'ordine del giorno più caldi hanno riguardato l'approvazione del Bilancio di previsione e il Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Se pur approvati - in virtù dei soli voti della maggioranza - i due provvedimenti sono stati tacciati di essere provvedimenti "copia e incolla" rispetto a quelli dell'anno precedente. La discussione circa i due punti all'ordine del giorno spesso si sovrappone. Il Bilancio viene presentato dall'Assessore Luciana Laera che spiega minuziosamente ogni dettaglio, addentrandosi spesso in tecnicismi. La grande competenza mostrata dall'Assessore non convince tuttavia l'opposizione che, come detto, vota contro.

Ma è sul Piano Triennale delle Opere Pubbliche che nascono le maggiori discussioni. Il Piano viene presentato dall'Assessore alle Opere Pubbliche Silvino Quaranta che legge per intero il documento elencando, anno per anno, le opere in previsione.

Forse con un po' di ingenuità annuncia trionfante che Putignano riavrà presto il suo teatro, facendo in qualche modo intendere che sia stato tutto merito dell'Amministrazione Giannandrea: «Le problematiche legate ai lavori del Teatro Comunale duravano da ben otto anni; quest'anno riusciremo a togliere quella ormai famosa gru gialla dal Corso». Subito Rosanna Delfine fa notare che la risoluzione non è certo "farina del sacco" della maggioranza e che il completamento della ristrutturazione del Teatro comunale è stato possibile grazie a un finanziamento  stanziato dal governo Renzi.

L'assessore Quaranta continua poi a illustrare il Piano Triennale delle Opere pubbliche, se pur ammettendo la presenza di qualche "lacuna". Tra i provvedimenti previsti per il 2017 compaiono il completamento del campo sportivo  polivalente di San Pietro Piturno, il completamento delle complanari della zona industriale, il completamento dei lavori alla Biblioteca comunale, interventi sulle Scuole, la riqualificazione dei capannoni destinati ai carristi, il rifacimento della balaustra delle scale di Piazza Aldo Moro. Per gli anni successivi si prevede di realizzare un percorso pedonale che colleghi la stazione al Polo liceale, la messa in sicurezza di Via Bonaparte e Via Primo maggio e la risoluzione della questione del ponte carrabile di Via Conversano.

Si ascolta a questo punto il parere delle commissioni: la terza commissione si è espressa con parere positivo mentre la seconda si è divisa con due voti favorevoli e due contrari. I vari interventi dei consiglieri della minoranza ricordano all'assise consiliare tutte quelle che erano le linee programmatiche della coalizione di centrodestra di Giannandrea, puntualmente disattese.

Dopo questo provocatorio intervento di Campanella e Polignano interviene il consigliere Gianni Mastrangelo: «Spero davvero che questo sia l'ultimo anno che si parla di Opere Pubbliche e di Bilancio con tanta leggerezza». Ancora una volta, come era accaduto nella scorso Consiglio, Mastrangelo lamenta il ritardo con il quale sono arrivati gli atti ai Consiglieri di maggioranza: «Spero che sia l'ultimo anno che questi provvedimenti mi arrivino con così tanto ritardo; il Bilancio e il Piano mi sono arrivati solo giovedì scorso e non sono arrivati prima perché il funzionario era in ferie! Questi atti devono essere pubblicati sul sito del Comune, non rimanere nel cassetto di un funzionario!».

La Consigliera Rosanna Delfine aggiunge che le lacune a cui fa riferimento l'Assessore Quaranta sono soldi e progetti e aggiunge: «Cosa lascerete, di questo passo, alle Amministrazioni future? Una serie di progetti e opere incompiute?». Sorprende, in ultimo, il parere del consigliere di maggioranza Sebastiano Delfine che ammette che i documenti sono arrivati tardi: «Non mi piace questa situazione, voto a favore ma per l'ultima volta».

Il criticato Piano triennale viene infine approvato se pur con i voti contrari della minoranza.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI