@@marker@@

RAPINA ALLE POSTE DI PUTIGNANO: ARRESTATI

Una_fase_della_rapina

RAPINARONO UFFICIO POSTALE DI PUTIGNANO: PRESI IN TRE, UNO È MINORENNE

Vito Antonio Calabrese, 25 anni, Giovanni Mazzilli, 22 e pure un minore di 17 anni, che annovera già diversi precedenti a carico. Sono tutti di Valenzano gli autori della rapina all’ufficio postale di Putignano dell’8 giugno scorso. Inchiodati dalle immagini schiaccianti delle telecamera a circuito chiuso (vedi foto di apertura, si riconoscono gli indumenti rinvenuti dai carabinieri).

Il G.I.P. presso il Tribunale Ordinario e per i Minorenni di Bari, alla luce delle schiaccianti prove raccolte dagli investigatori dell’Arma hanno emesso nei confronti dei tre malviventi provvedimenti di custodia cautelare in carcere.

LA RAPINA DA 5MILA EURO - L’8 giugno, tre malfattori, con il volto scoperto e armati di pistola, si sono introdotti nell’ufficio postale di Putignano, e, dopo aver atteso che l’ultimo cliente uscisse dai locali, sotto la minaccia dell’arma, si sono fatti consegnare il contenuto della cassa, pari ad oltre 5mila euro in banconote di vario taglio.

L’INDAGINE E LE TELECAMERE - Dopo giorni di investigazioni, i Carabinieri di Putignano, in sinergia con i colleghi della Stazione di Valenzano, sono riusciti a risalire agli autori del colpo. I militari del Comando di Valenzano hanno riconosciuto i tre ragazzi, dopo aver estrapolato fotogrammi dal sistema di registrazione a circuito chiuso in funzione presso l’ufficio postale.

Non è stato difficile riconoscerli dato che sono già noti pregiudicati del luogo.

L’ARRESTO - I tre, con un blitz notturno, sono stati tratti in arresto e associati presso la casa circondariale e il centro di prima accoglienza “Fornelli” di Bari. Durante le perquisizioni domiciliari, effettuate contestualmente all’esecuzione dei provvedimenti, sono stati rinvenuti anche gli indumenti indossati (vedi foto in basso) durante la rapina all’Ufficio Postale di Putignano.

RAPINA A RIMINI - La pistola, una Cryena Zastava (vedi foto in basso) con canna e castello cromati, è stata recuperata dai carabinieri qualche giorno fa, prima dell’arresto.

Il minore aveva messo a segno un’altra rapina a Rimini, dove ha perso l’arma durante la fuga.

Copia_di_Una_fase_della_rapina

La_pistola_utilizzata_durante_la_rapina

Indumenti_indossati_da_un_rapinatore