Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

VIVI LA STRADA IN FIERA DEL LEVANTE

vivilastrada-libro-strage-continua-fiera Lunedì 14 Settembre alle ore 15:00 si è svolta la presentazione di un opera libraria “Strage Continua” della Dott.ssa Elena Valdini, giornalista, presso la 73a edizione della Fiera del Levante, nel pad.126 del Ministero dei Trasporti.

Ospiti del convegno: l`autrice Elena Valdini e i relatori Giorgio Bizzoco dell`Associazione Famigliari Vittime della Strada, Remo Pavone resp. dell`Unasca per Puglia e Basilicata, Lorenzo Moretti Fondazione "Ciao Vinny", Tonio Coladonato Ass. "Vivi la Strada .it", il Dr. Umberto Volpe dirigente del Ministero dei Trasporti.

Un convegno che ha ottenuto l`attenzione della platea con argomenti forti e attuali, anche con testimonianze dirette di chi ha subito il lutto.

Il libro "Strage Continua" è forte, ma di attualità. Tante le stragi stradali, tante le famiglie rimaste nel baratro del dolore, tanti i feriti, tanti i ragazzi rimasti offesi di arti e movimenti, una vera strage che tutti i giorni affligge l`opinione pubblica. Non ci sono sabato sera o domenica che il bollettino di morti e feriti non aumenta, bisogna fare di più e non solo nella Provincia di Bari ma in tutta la Puglia, in tutta Italia, la Vita è un bene prezioso e non deve essere solo ricordata quando si muore.

Un quotidiano regionale il 14 Settembre 2009 ha dato ampio spazio alle tragedie avvenute tra sabato 13 e domenica 14 settembre, due intere pagine con foto a colori e cronaca dettagliate dei sinistri e dei morti, altrettanto hanno fatto le Tv nazionali e locali, hanno iniziato proprio con le stragi, già avvenute.

Allora noi ci chiediamo: perchè di tutto il lavoro di volontariato che tante associazioni, come "Vivi la Strada .it", fanno ogni giorno non trovano mai posto nelle cronache di carta stampata e TV? Perchè se si parla di prevenzione e di campagna di sensibilizzazione non c`è mai spazio sui fogli di giornali? Perchè, forse il giornale non si vende? O la notizia in tv viene "dribblata" dal telecomando, passando ad un altro programma?

E` una tristezza sentire le grida dei famigliari delle Vittime della Strada che nessuno mai ascolta e a cui nessuno mai da un aiuto, che nessuno da la giusta pena e che faccia scontare il carcere a chi ammazza. Solo Tristezza, che peccato non dare il giusto aiuto a chi lo invoca: madri, padri, sorelle, nonni ecc. Piangete sull`effige di una foto, di un disegno che ricordi il Vostro caro, noi speriamo che ci sia almeno una giustizia Divina che possa saziare il nostro dolore.

LIBRO "STRAGE CONTINUA" DI ELENA VALDINI

"Abbiamo paura di tutto , ma non degli scontri stradali. Ogni anno muoiono almeno settemila persone, ma per molti sono vittime di serie B. Svizzera, Svezia e Francia investono più di venti euro per cittadino in sicurezza stradale, in Italia nemmeno un centesimo nel triennio 2004-2006 e 90 centesimi per il 2007-2009. Una strage si Stato, per assenza, per colpevole distrazione (ci costa 35 miliardi ogni anno).

Ma la società civile reagisce: per legittima difesa, per non lasciare soli coloro che sono toccati dalla tragedia e spesso neanche risarciti, mentre il colpevole facilmente sfugge alla pena.

Morire sulle strade è un problema da rimuovere, come una guerra che però non sposta voti e non fa spettacolo. Troppo solidi gli interessi in gioco (auto, telefoni, consumo di alcol, locali notturni). Un tragico intreccio, sulla nostra pelle, su quella dei giovani sopratutto.

Questo libro è un viaggio fra le storie delle vittime e le leggi che ancora mancano, è la testimonianza di una ventisettenne che, come molti altri ragazzi, ha visto morire degli amici sulla strada e ha voluto provare a capire le ragioni di una strage continua e inaccettabile."

Ufficio Stampa Vivi la Strada .it

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI