Venerdì 20 Luglio 2018
   
Text Size

Il Gioco motorio nella palestra della “Minzele”

GiocoMotorio

Si è svolta lunedì undici giugno, alle ore 18.00, presso la palestra della Scuola Primaria “Gennaro Minzele”, la lezione aperta ai genitori degli alunni di classe prima che hanno partecipato al PON - Modulo 1- dedicato al “Gioco motorio”.

Si tratta dell’attuazione di un progetto molto più ampio, che vede realizzati ben sette Moduli differenti, rivolti sia agli alunni della Scuola Primaria che a quelli della Scuola Secondaria di Primo Grado.

La Comunità Europea ha investito nell’Istituto Comprensivo “Minzele - Parini”, mettendo a disposizione dei fondi, al fine di valorizzare alcuni percorsi formativi rivolti ad alunni di diverse fasce d’età, impegnandoli in molteplici attività, dal canto, al teatro, dalla psicomotricità, all’approfondimento delle lingue inglese e francese.

In particolar modo, il Modulo 1, è stato dedicato ai bambini di sei anni, attuando un percorso di psicomotricità, sotto la guida attenta dell’Esperto prof. Nicola Bianco e dell’insegnante Tutor Carmela Bianco.

Ventidue alunni dell’Interclasse prima hanno frequentato, con assiduità ed impegno, il corso di complessive trenta ore di attività motoria, interamente svolto in palestra. Gli incontri si sono articolati in quindici lezioni di due ore ciascuna, in orario extrascolastico.

L’esperto Nicola Bianco ha proposto attività motorie, al fine di stimolare lo sviluppo di competenze e abilità necessarie alla maturazione della personalità, all’incremento dell’autostima eallo sviluppo della percezione corporea; il tutto privilegiando il gioco che rappresenta il canale più diretto e spontaneo di interazionetra i più piccoli.

Infatti, è proprio attraverso l’attività ludica che questi bambini hanno imparato a conoscersi meglio, si sono sostenuti e aiutati a vicenda, inoltre hanno migliorato la fiducia nelle proprie possibilità, ma hanno anche maturato la consapevolezza della necessità del rispetto di regole condivise per poter stare bene insieme.

È così che i piccoli alunni hanno trascorso un lieto pomeriggio, all’insegna dello sporte dello star bene insieme, sotto gli sguardi attenti e curiosi di genitori e parenti che esultavano compiaciuti, insieme ai rispettivi figli, per i giochi svolti con lealtà ed impegno.

È stata scritta una bella pagina di sano divertimento, un bell’esempio di comesi può stare bene a scuola anche oltre le regolari attività curriculari.

Un sentito ringraziamento va al Dirigente Scolastico prof. Francesco Tricase, alla DSGA sig.ra Anna D’Elia, all’insegnante Fausta Martellotta e ai collaboratori scolastici che hanno reso possibile la realizzazione di tutto il Progetto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI