Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

Centinaia di visitatori per il progetto “Vivere il Natale” alla Scuola Minzele

Natale Minzele (2)

Si è concluso con successo il progetto “Vivere il Natale” che, anche quest’anno ha attirato la curiosità di tantissimi visitatori, tra genitori, parenti e amici.

A nome di tutto l’Istituto, dedichiamo quanto attuato alla collega Terry Castellana per il momento difficile che sta attraversando. La sua passione e dedizione al lavoro per il bene dei bambini sono state da esempio per tutti noi e ci hanno guidati nella realizzazione di questo straordinario progetto.

A conclusione di tutto, èanche doveroso da parte della Scuola e di tutti i docenti, rivolgere i ringraziamenti a tutti coloro che hanno scelto di condividere momenti di lavoro insieme alla grande Famiglia Minzele.

Un grazie speciale va a tutti i genitori dei nostri alunni per l’immenso impegno e dedizione, in particolare: per gli allestimenti creati con la cartapesta principalmente da Stefano Florio; per il servizio d’ordine e sicurezza coordinato da Roberto Campanella, per le fotografie e gli scatti d’autore diLuigi Bruno; per gli affreschi realizzati da Giusy Gallo; per le notizie fornite sulla grotta di San Michele in Monte Laureto dall’ins.Isa Nardelli; per alcuni testi tratti dal libro “Frammenti di un passato putignanese” scritto dal prof. Franco Polignano. Ancora ringraziamenti al vivaio Pichicchero di Cassano per aver gentilmente messo a disposizione gli abeti e il fioraio Signor Polignano per aver offerto le stelle di Natale.

Questo progetto ha richiesto una imponente organizzazione ed ha coinvolto tutti, senza limiti di età e di tempo, in quanto allestire e rivoluzionare ambienti scolastici in suggestivi e graziosi angoli di paradiso sicuramente è stata un’impresa ardua, ma ricca di momenti indimenticabili. L’entusiasmo e l’aria presenti nella scuola nei giorni di lavoro, hannosprigionato una sinergia di forze, di collaborazione, di emozioni tali da impreziosire di significato e magia l’atmosfera natalizia. Sono da aggiungersi poi, le emozioni uniche che hanno regalato i bambini conle loro recitazioni anche in vernacolo, i loro canti e la graziosa presenza degli angioletti per le vie della città.

Riporto testualmente un testo di un alunno di 8 anni che frequenta la scuola Minzele e testimonia l’allegria vissuta dai bambini. “A Natale, nella mia scuola mica si fa un semplice Presepe con le statuine!Si fa un grandissimo Presepe vivente e noi bambini recitiamo insieme in ambienti bellissimi.Spero che agli ospiti piaccia il nostro lavoro. A me è piaciuto un sacco!”

Concludo con uno dei quattrocentotrentasei messaggi di stima scritti sul libro delle firme presente a fine percorso, questo in particolare, scritto da un visitatore d’eccezione, il sacerdote Giovanni Battista Romanazzi. “Sono rimasto stupito per le ricostruzioni degli ambienti, le scenografie, i canti, l’assimilazione da parte dei ragazzi di tanti contenuti storici e la sinergia realizzata tra insegnanti genitori e alunni. Complimenti vivissimi e un grande plauso.”

Infine, i nostri ringraziamenti vanno al nostro Dirigente Scolastico, prof. Francesco Tricase e al nostro Direttore S.G.A. che ci hanno sempre sostenuto moralmente e appoggiato durante i preparativi per la realizzazione di questo straordinario progetto.

Natale Minzele (1)

Natale Minzele (2)

Natale Minzele (3)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI