Lunedì 11 Dicembre 2017
   
Text Size

PugliaSlowTour: 6 tappe di gran successo

pedalata putignano serapia 2017 (1)

Domenica 24 settembre si è svolta l’ultima delle 6 tappe in bicicletta del PugliaSlowTour, idea progettuale della Cooperativa Serapia vincitore del bando regionale InPuglia365 Estate 2017 inserito nel ricco programma del Piano Strategico del Turismo #Puglia365 ed del Progetto attuativo Accoglienza e valorizzazione promosso da Puglia Promozione.

pedalata putignano serapia 2017 (3)

La Cooperativa Serapia, che da anni si occupa di turismo sostenibile, escursionismo e didattica ambientale nel territorio pugliese, con PugliaSlowtour ha voluto dare valore a quei luoghi ritenuti “minori”, come le contrade disseminate nella Murgia dei Trulli e collegate dall’affascinante Acquedotto Pugliese.

L’idea è quella di far vivere a 15 bikers, dai 5 anni in su, una giornata di scoperta e condivisione dei saperi e sapori pugliesi più veri, pedalando per circa 15 km per tappa in luoghi ricchi di bellezza sia paesaggistica che storico-artistica, imparando le tradizioni più antiche e radicate dei singoli luoghi dall’esperienza diretta di artieri, agricoltori e massari, e dalle intere comunità locali.

puglia_slow_tour_DEF_LOCANDINA

Facendo un brevissimo excursus, i cicloturisti hanno pedalato da Putignano a Cisternino, e dalla Selva di Fasano fino alle contrade sulla Murgia orientale di Monopoli e Castellana Grotte per un totale di 75 km; hanno ammirato i centri storici di Putignano e Alberobello, con i loro trulli, cummerse e gnostre; abbiamo percorso la ciclovia dell’Acquedotto Pugliese salendo sul Ponte del Diavolo e su quello di Cecca; hanno conosciuto i segreti e le storie di luoghi sacri legati alla via francigena e micaelica, come la Grotta di San Michele a Monte Laureto, la chiesa di Barsento, quella di San Marco nell’omonima contrada, e l’affascinante chiesa di San Michele in Frangesto; abbiamo ammirato panorami unici, come quello sul Canale di Pirro dal Minareto alla Selva di Fasano, oppure come il balcone naturale sull’Adriatico di Zuzù e Tumbinno; hanno gustato i patti e i vini più autentici della Murgia dei Trulli, come le mozzarelle e i formaggi di Masseria Papaperta, i mezzipreti con i funghi cardoncelli del Casanova, la verdeca e la pecora nella pignata di Masseria Catucci, i panzerotti di Comasia di Cocolicchio, le focacce e la parmigiana di Anna della Masseria Torre Moscia; hanno assaggiato dell’ottimo olio biologico della signora Stella dell’az. Agricola Malvisco, hanno partecipato alla vendemmia in un vigneto della DOP Locorotondo, costruito dei piccoli trulletti in pietra grazie al maestro Francesco Annese, creato dei simpatici sottopentola con la tecnica dell’intreccio grazie al maestro cestaio Vittorio Lupoli, hanno imparato anche a fare le friselle e la focaccia grazie alla signora Anna Lisi…e si sono divertiti come matti a fare giochi antichi, come per esempio quello delle bocce tra i trulli della meravigliosa Cocolicchio.

pedalata putignano serapia 2017 (2)

Insomma è stato un tour esperienziale che ha saputo unire con successo il piacere di utilizzare la bici e la voglia di conoscere e partecipare alla vita di un vero pugliese.

Per tutti coloro che vorranno ancora vivere con la Serapia i momenti più belli di questo Pugliaslowtour sono state attivate una pagina facebook e instagram ad hoc e un sito web/blog che è www.pugliaslowtour.com, in cui sono presenti i racconti di viaggio, le foto scattate dai partecipanti ed i video condivisi su facebook e instagram con gli hashtag #pugliaslowtour #inpuglia365 e #coopserapia. La foto con più i like vincerà uno speciale slowtour per due persone in barca a Polignano a Mare…ovviamente sempre in compagnia delle guide esperte della cooperativa Serapia.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI