Domenica 21 Gennaio 2018
   
Text Size

Ecco la “ricetta” della Primaria "Minzele"

accoglienza classi 2^ Minzele Putignano


Accoglienza e avvio del nuovo anno scolastico


Tra mille novità, cambiamenti, nuove certificazioni da presentare, le immancabili problematiche di sempre… è iniziato il nuovo anno scolastico. Ma, come è giusto che sia,sono state accantonare le difficoltà esistenti per dare enfasi al giorno più bello ed emozionante per tutti gli alunni che si accingonoa riprendere o cominciare il loro percorso scolastico.

È iniziata mercoledì 13 settembre questa nuova avventura per tutti i componenti della grande “Famiglia Minzele”. Alunni, genitori, insegnanti, collaboratori, Dirigente Scolastico, ciascuno con il proprio ruolo, hanno dato avvio al nuovo anno scolastico e ripopolato la scuola dalle grandi emozioni.

Un’Accoglienza dal sapore “inconfondibile”, come quella che viene dal cuore, preparata con sinergia e collaborazione da tutti i docenti, che, con una equa quantità d’ingredienti, insieme ai loro alunni hanno saputo come rinnovare l’entusiasmo, come sprigionare la giusta dose di gioia per ridare vita alla “buona scuola”, con un sapiente pizzico di creatività mescolati ad infusioni di amore e coccole.

Ecco la ricetta dell’Accoglienza per ciascuna interclasse.

Il nuovo anno scolastico per le classi prime si è aperto all’insegna della vivacità ed armonia, offerte da un grande arcobaleno esposto nel cortile della scuola, in cui idealmente si sono tuffati tutti i nuovi iscritti. Quello del colore a pastello è stata la metafora con cui gli insegnanti hanno accolto gli alunni, i quali, ognuno con la “propria sfumatura” daranno valore al percorso educativo appena intrapreso.

Al saluto del Dirigente scolastico prof. Francesco Tricase, che ha ringraziato le famiglie per la fiducia accordata e sottolineato l’importanza della collaborazione tra scuola e famiglia, ha fatto seguito il saluto del sindaco Domenico Giannandrea e dell’assessore Emanuela Elba, i quali si sono mostrati sia gioviali nell’intrattenere i trepidanti alunni, sia rassicuranti con le famiglie garantendo loro l’attenzione dell’Amministrazione per i lavori di ristrutturazione dello storico plesso. Immancabile anche l’intervento del Presidente del C.d.I., sig. Nicola Losavio e delle docenti di scuola dell’infanzia che, ogni anno, accompagnano simbolicamente gli alunni nel loro nuovo percorso.

Le classi seconde e terze hanno condiviso la visione del filmato dal titolo “Con gli occhiali del cuore”; unabreve storia sulla diversità simpaticamente animata dagli insegnanti con dei travestimenti. Il messaggio spiegato con parole semplici è stato colto: “Se riuscissimo tutti ad indossare gli occhiali del cuore, così come c’insegnano i bambini, potremmo vedere oltre le diversità e trasformarle magicamente in risorse e non in disuguaglianze, rompendo così quelle categorie di “normalità” che a volte noi stessi imponiamo alla vita.”È seguita l’attività di costruzione dei simpatici occhiali colorati che saranno preziosi per tutto l’anno scolastico, che ci permetteranno di scorgere l’invisibile.

Accoglienza interessante per le classi quarte, che si sono recate presso la sala Margherita per assistere alla visione del film “Io vado a scuola”. Il film narra la storia di quattro bambini che sfidano la natura pur di recarsi a scuola. Ciascuno di loro ha un sogno di emancipazione che nessuno può frenare e, pur di soddisfare il loro desiderio di riuscirci, affrontano quotidianamente percorsi lunghi e pericolosi. Alla proiezione hanno assistito anche i genitori, i quali poi, insieme ai propri figli e ai docenti, hanno riportatoriflessioni personali sul valore dell’istruzione.

Gli insegnanti di classe quinta, infine, hanno ricordato ai propri alunni gli elementi salienti delle varie accoglienze vissute nei quattro anni trascorsi, sottolineando il valore del RITO (così come scritto nel libro del “Piccolo principe”) che "addomestica" e crea legami.
Il rito ha previsto la partecipazione del maestro di percussioni prof. Notarnicola Piero che, attraverso la bodypercussion ha aiutato gli insegnanti e gli alunni a tirar fuori, sin dal primo giorno, l'energia che è in ognuno di noi necessaria per affrontare le sfide quotidiane.
Si riparte dunque, con la rinnovata e preziosasinergia di tutti.

Buon anno scolastico.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI