Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

"UN TAGLIO NUOVO PER LA FESTA PATRONALE"

Il neo Presidente Cosimo Paolillo

 

Si è tenuta lunedì 10 luglio, presso la saletta posteriore della Chiesa di Santa Maria La Greca, la conferenza stampa di presentazione della Festa Patronale del Santo Protettore di Putignano, Santo Stefano.

L'incontro ha avuto come primo obiettivo quello di presentare il nuovo Comitato, guidato quest’anno dal Presidente Cosimo Paolillo, insediatosi a dicembre 2016. Durante la conferenza stampa, in un’atmosfera amicale e rilassata, e alla presenza di Don Peppe Recchia e del neo parroco Don Francesco, che avrà il ruolo di  rettore, è stato presentato il programma della Festa. Il neo Presidente ha illustrato innanzi tutto il logo della Festa, realizzato dopo un apposito mini concorso tra i ragazzi putignanesi, e poi è passato ad illustrare il programma civile e religioso della festa. Un programma ricco e completamente rinnovato, attento al divertimento ma anche al lato spirituale. Per quanto riguarda l’aspetto più “profano” della Festa, Cosimo Paolillo annuncia: «Ci saranno tanti ospiti: l’orchestra sinfonica della Città metropolitana di Bari e anche la Banda di Racale, la banda migliore in tutta la Puglia, che suonerà per tutta la giornata di festa». Ma probabilmente la chicca del programma è il concerto della pop star Paolo Meneguzzi, che sarà a Putignano per l’occasione.

Don Peppe Recchia e Don Francesco

Altrettanto ricco sembra essere il programma religioso. Don Beppe Recchia infatti non nasconde il suo disappinto circa la poca devozione al Santo dei putignanesi. Afferma infatti: «Noi cercheremo di sottolineare il culto di Santo Stefano anche se qui non c’è molta devozione, anzi direi che c’è disaffezione. Noi sacerdoti ci impegneremo a incrementare la sensibilità del popolo putignanese che deve esssere devoto al suo protettore. Per quanto riguarda la festa civile, deve essere gioiosa ma senza sprechi, vissuta con serenità, senza critiche e senza le solite invidie. Vedremo se quest’anno riusciremo a dare un taglio diverso alla festa».

Un taglio diverso, costato circa 35 mila euro, una cifra nella media. Non ci resta che aspettare il prossimo 4 agosto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI