Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Rissa (o quasi) davanti all'Ospedale

25845206771_203628ab8b_z

Poteva sfociare in un gesto estremo, a cui non vogliamo neppure pensare, l'animato litigio che, si è consumato davanti all'ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano.

Nel tardo pomeriggio di domenica, il conducente di una vecchia Fiat Punto ha dato talmente in escandescenze che per un filo non sono dovute intervenire le Forze dell'Ordine ed anche il 118. Il motivo di tanta agitazione? Una freccia non messa! Colpevole "dell'atroce delitto" una trentenne accompagnata dalla madre che ha incautamente ha parcheggiato davanti all'ospedale senza avvisare chi le veniva dietro, con una manovra in effetti un po' azzardata. La donna, consapevole di avere torto, si è subito scusata con l'uomo con un cenno dal finestrino. Tuttavia, l'uomo ha inchiodato con la macchina ed è uscito dal veicolo andando su tutte le furie.

Tralasciamo la vergognosa sequela di insulti di cui siamo stati, nostro malgrado, testimoni diretti. Insulti snocciolati dall'uomo in preda ad evidente stato di agitazione. Tuttavia, la donna trentenne non si è fatta intimorire e, dopo aver ribadito di essersi scusata, ha minacciato di chiamare i Carabinieri. L'uomo, invitato dai molti testimoni a calmarsi - qualcuno gli ha portato anche un bicchiere d'acqua - è alla fine ripartito. La donna, inferocitasi a sua volta, ha promesso che sarebbe andata a denunciare la cosa.

La vicenda purtroppo si commenta da sola. A noi resta da chiederci se sono davvero diventati così fragili i nostri nervi, tanto da reputare "normale" cedere all'ira per un episodio banale. L'unica nota positiva è che nessuno si è fatto male. Perlomeno fisicamente.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI