Lunedì 18 Giugno 2018
   
Text Size

Ospedale di Putignano: "… E luce fu"

Comitato SMA Putignano

Difficile l’approccio nello scrivere questo comunicato. Combattuti tra l’amarezza dell’essere sempre insultati, diffamati, dai componenti del comitato intergalattico “Giù le mani (dall'educazione)” che giustamente, non avendo argomenti per controbattere alla nostra attività di studio, fanno sfoggio di un proverbiale qualunquismo, e tra la soddisfazione che giorno dopo giorno tutto quello che abbiamo detto sin’ora si sta verificando. La nostra attività ha qualificato la nostra cittadina e informato sempre correttamente con oggettività.

Sabato 24 febbraio, presso la sala conferenze della chiesa di San Domenico, si è svolto un incontro sul tema piano di riordino. L’intento principale era un’organizzata passerella elettorale pre‐voto per continuare l’opera di contro‐informazione e attacco penoso contro le nostre istituzioni sanitarie. Però qualcosa è andato storto: tra i relatori c’era il presidente della commissione bilancio della Regione Puglia, avv. Fabiano Amati, (unico preparato sul tema) che ha scombinato i piani. Praticamente ha detto la verità sui temi oggetto dell’incontro, in primis che la classificazione dell’Ospedale in I Livello è una battaglia inutile, che bisogna sostenere il nostro ospedale con un’attività propositiva per potenziarlo in ottica di rete di emergenza‐urgenza, ecc… Incredibilmente la reazione dei protestanti è stata: "Finalmente un po' di luce” (cit.).

Che dire, per noi SMA è una soddisfazione, possiamo dire che noi lo abbiamo sempre detto che la protesta strumentale agli obiettivi politici di qualcuno è solo dannosa, mentre la verità e la competenza sui temi può offrire spunti per migliorare quanto di buono già abbiamo. Tra l’altro anche il Presidente Emiliano ha sempre detto che al netto del piano di riordino, l’obiettivo è potenziare il Santa Maria.

Cogliamo quindi l’occasione per offrirvi un’ idea di come sarà strutturato l'Ospedale di Base Santa Maria degli Angeli in relazione al piano operativo approvato dal Ministero della Salute in ottemperanza del DM70/2015: Medicina interna, Chirurgia generale, Ortopedia, Anestesia e servizi di Radiologia, Laboratorio, Emoteca, dotati, inoltre, di letti di “Osservazione Breve Intensiva”, Pronto Soccorso e 4 primariati.

Una volta approntato questo schema in base alle risorse disponibili e alle esigenze ci sono già delle opzioni di potenziamento:

‐ accorpamento del reparto di Ortopedia di Monopoli a favore di Putignano e specializzazione dello stesso in Ortopedia Protesica (questa opzione è del Presidente Emiliano, e noi abbiamo sempre detto che l’ottica della Regione Puglia è quella di indirizzare tutte le strutture verso la specializzazione per garantirne la funzionalità e l’ utilità);

‐ dotare Putignano di unità di emodinamica e unità stroke per potenziarne l’efficacia nella rete emergenziale; tentare di mantenere il reparto di cardiologia e nel caso funzioni bene il reparto di chirurgia tentare di riattivare il centro trasfusionale; attivazione del reparto di Psichiatria per necessità distrettuali urgenti (opzioni pensate dall’ avv. Fabiano Amati);

‐ dotare il pronto soccorso di Putignano di due postazioni del 118 per potenziarne l’efficacia nella rete urgenze (opzione pensata dal candidato alla Camera avv. Ubaldo Pagano ed il suo gruppo di sostegno di Putignano).

Queste opzioni non sono prescrizioni di legge e non si sviluppano a caso; serve un buon lavoro tra tutte le istituzioni coinvolte, ma certo se i “Giù le mani (dall ‘educazione)” continuano con la loro campagna diffamatoria verso tutto e tutti ed il nostro Sindaco Giannandrea non prende le distanze da questo modus operandi e non prova a riqualificare il legame con la Regione Puglia e la ASL sarà difficile per noi da soli lavorare su tavoli istituzionali (che non ci competono) anche per aggiungere una sedia.

Laera Giuseppe
Comitato S.M.A. Putignano

Commenti 

 
#1 Gino 2018-03-02 08:22
Non ha senso aprire un’emodinamica se non è garantita la presenza di una Cardiologia e di una (vera) Rianimazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI