Animali e Covid 19, cose da sapere

Il tanto temuto Covid 19 ormai conosciuto in tutto il mondo, fa parte della grande famiglia dei coronavirus, nome dato per la loro caratteristica forma rotonda con le punte a corona, l’OMS assicura che la trasmissione, è possibile solo da uomo ad uomo e non sussistono prove certe a conferma che gli animali da compagnia, possano trasmettere la malattia.

Detto questo si raccomanda sempre di seguire le più elementari regole d’igiene, ovvero lavarsi le mani prima e dopo essere stati a contatto con l’animale, con il suo cibo o le sue provviste, evitare di farsi leccare, di baciarlo o di dividere il cibo.

Vi sono poi dei piccoli accorgimenti che permettono di ridurre al minimo il rischio di introdurre in casa, magari dopo una passeggiata all’aperto, eventuali patogeni, che potrebbero diffondersi negli ambienti della casa.

Quindi pulire sempre e bene le zampe, il muso ed il corpo, con prodotti poco aggressivi, specialmente quelli a base alcolica che potrebbero dar origine all’insorgere di fenomeni irritanti, va bene della semplice acqua e sapone, bisogna ricordare che il rischio di persistenza del virus sul pelo, non è superiore a quello di altre superficie.

Se in casa vi sono soggetti contagiati o sottoposti a cure mediche, ai quali è consigliato non aver alcun rapporto diretto con l’animale, come del resto con gli altri conviventi, è bene che se ne prenda cura qualcun altro della famiglia.

L’errore più grave, che purtroppo in questi giorni sono molti a commettere, è quello di abbandonare l’animale, quest’atto oltre ad essere molto deprecabile, costituisce anche un reato, punibile dal codice penale secondo l’articolo 727 del c:p.